Categorie
Rosmarino in vaso

Rosmarino in vaso

Coltivare in casa Rosmarino in Vaso

Tra le piante officinali di sicuramente maggior diffusione nel nostro paese, troviamo il rosmarino: Un'ottima spezia utilizzata per dare un tocco di sapore sia alla carne che alle verdure! 

Coltivare il rosmarino in vaso è molto semplice e si si può tenere sia in casa che in un piccolo orto.Una volta attecchito il rosmarino non richiede grandi accorgimenti nella cura. Il rosmarino è una pianta che ama il caldo ma grazie alla sua notevole resistenza riesce a crescere anche in climi freddi e nei terreni più disparati essendo facilemente adattabile. Possiamo coltivare il rosmarino partendo dai semi oppure utilizzando le talee di una pianta preesistente.

Attualmente è poco diffusa la coltivazione per semina (che generalmente avviene in primavera) in quanto si ottengono ottimi risultati trapiantando direttamente le talee che vengono prodotte tagliando dei rametti di circa 10-12 cm da una pianta madre. Dopo aver rimosso circa 3 cm di corteccia dalla parte inferiore del rametto possiamo trapiantare la talea all’interno di un vasetto contenente torba e sabbia grossolana per circa 3 settimane avendo l’accortezza di esporre la pianta alla luce ma non al sole diretto e di innaffiarla regalmente.

In alternativa possiamo porre la talea, sempre deprivata di una parte della corteccia, in un all’interno di un contenitore contenente acqua dove dopo circa una settimana dovrebbero iniziare a comparire le radici. Una volta formata la piantina possiamo trasferirla o in un adatto vaso (in base alle proprie esigenze e soprattutto allo spazio a disposizione) oppure in un orto.

Il terreno adatto alla crescita è di natura sabbiosa-torbosa o comunque ben drenante per evitare il ristagno di acqua.

Il rosmarino una volta travasato non necessita di particolari cure, ma prediligi climi miti e luoghi assolati. La coltivazione all’interno della grow box permette nelle prime fasi di sviluppo della piantina e soprattutto nei periodi successivi di ricreare quelle che sono le condizioni ideali di crescita. L’irrigazione costante è molto importante nel primo anno di crescita della pianta, successivamente innaffiare con moderazione dato che il rosmarino preferisce un terreno asciutto e che l’eccessiva acqua potrebbe portare le radici a marcire.

Una volta ottenuta la pianta è possibile staccare i rametti al bisogno senza comprometterne la crescita perche’ essendo una sempreverde continuerà comunque ad essere rigogliosa per tutto l’anno.

Ad oggi sono vasti gli usi del rosmarino:

- come additivo alimentare grazie alle proprietà antiossidanti dell’acido rosmarinico

-come insaporitore di cibi utilizzato da solo o in associazione ad altre spezie

-l’olio essenziale viene utilizzato per stimolare il sistema digerente agendo sulla cistifellea e sul fegato

-il preparato alcolico viene utilizzato sia per dolori reumatici che per impacchi contro eczemi ed alopecia

- bruciando i rametti secchi si ha un’azione repellente nei confronti degli insetti

-la presenza di tannini conferisce proprietà astringenti che lo rendono adatto a curare diarrea e cicli mestruali abbondanti

- a scopo ornamentale lo si utilizza per creare siepi o in vasi sui balconi

- l’essenza ha inoltre un effetto stimolante sul sistema nervoso con azione energizzante in caso di stanchezza psicofisica e depressione

Rosmarino in vaso

Subcategories

Filtri attivi

Grow Box Piccola in Kit Mini
coltivazione-indoor
Grow Box...
Micro Growbox per Coltivare Fragole e Coltivare Peperoncino indoor, Rosmarino in vaso, Basilico e...
130,80 € Prezzo